arancine e arancinario

A mettere tutti d'accordo ci proverà il primo “Arancinario”, ovvero il primo ricettario interamente dedicato alla regina (o al re) dello street-food.

Passata la festa di Santa Lucia e digerita la cuccìa, a Palermo le arancine (o arancino), rimangono a deliziare il palato e a celebrare la cultura gastronomica siciliana. Una deliziosa ricetta che molto probabilmente arriva dal mondo arabo.

0
0
0
s2sdefault

dichiarazione universale diritti umani

Il 10 dicembre 1948, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite proclamava la Dichiarazione universale dei diritti umani. Per la prima volta nella storia dell’umanità, era stato prodotto un documento che riguardava tutte le persone del mondo, senza distinzioni. Per la prima volta veniva scritto che esistono diritti di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo. Eppure la Dichiarazione è disattesa, perché ancora troppo sconosciuta. Amnesty International continua ad essere impegnata perché per tutti siano garantiti questi diritti. Sempre.

0
0
0
s2sdefault

liberali e clericali nelle madonie

La geografia politica delle amministrazioni del collegio di Cefalù, nel decennio postunitario, vide il prevalere di consigli controllati dai liberali in modo quasi esclusivo, anche se le tendenze clerico-regioniste tesero a svolgere un pericoloso ruolo di disturbo.

liberali e clericali nelle madonie

All’indomani dell’Unità molte amministrazioni locali furono ricostituite dal nuovo Stato, stabilendo un rapporto di stretta continuità col passato borbonico. Diversi nuovi sindaci madoniti furono scelti dal governo della Destra liberale tra i notabili che avevano svolto e ricoperto ruoli importanti nel corso del periodo borbonico. Questo favorì una certa propensione al trasformismo, già assai diffusa come pratica di governo nelle classi dirigenti madonite.

Giornata violenza donne

0
0
0
s2sdefault

michele corradino

“Spesso non si capisce chi è il corrotto e il corruttore”, lo afferma Michele Corradino, componente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac), in una intervista rilasciata al Quotidiano di Sicilia. Il pensiero del magistrato, componente del Consiglio di Stato, nasce da una riflessione più ambia che ha scritto nel suo libro “È normale... Lo fanno tutti” nel quale l’autore fa una analisi che parte dall’interrogativo “Se l’illegalità diventa la regola”.

0
0
0
s2sdefault

federcultura-la-cultura-si-rilancia

I siciliani spendono poco in cultura. La spesa media mensile in ricreazione, spettacoli e cultura è di 72,52 euro. Il dato emerge dal 12° Rapporto Annuale Federculture 2016 che in ambito nazionale è positivo e rilancia l’interesse per la cultura che negli ultimi due anni ha visto aumentare la spesa in cultura delle famiglie del 6%.

0
0
0
s2sdefault

intelligenza

Non più e non ancora: alcune riflessioni di sistema a proposito di riforme costituzionali e istituzionali.

Penso che i processi socio-politici fondamentali del passato post-risorgimentale dell’Italia (al netto della parentesi fascista) e a noi più vicini siano stati i seguenti:

0
0
0
s2sdefault

Trump

Chi vi conta

La musica impegnata dei Cicciuzzi. Un atto di denuncia contro la mafia e di commemorazione del Santi della civiltà

Dalle Madonie un’altra band si avvicina alla canzone impegnata, portatrice di messaggi socialmente e culturalmente elevati, che in questi anni si è inserita a pieno titolo nella lotta alla mafia.

caltavuturo-polizzi generosa

Nella storia della Sicilia sommosse e stragi sono state sempre in grado di sospingere la società verso il cambiamento. Dalla Sicilia hanno preso il via tante “primavere” come quella dei “popoli” contro le monarchie nazionali che ha interessato l’intera Europa e in Italia ha portato all’unità nazionale.

0
0
0
s2sdefault

giusto-sbagliato

Lo sviluppo del senso morale avviene per fasi, parallelamente all'evoluzione cognitiva e psico-emotiva dell'individuo. Parecchi autori (Piaget, Kohlberg, Bandura...) si sono occupati dell'argomento, utilizzando scale che prevedono la somministrazione di ingegnosi “dilemmi morali” e la loro successiva analisi.

0
0
0
s2sdefault
gangi panorama paese
IL PERSONAGGIO

Notaio e membro dell’Inquisizione

Nacque a Gangi tra il 1555 e il 1558. Morì a Gangi nel 1633

Si ha notizia di un nobilis Tommaso De Salvo morto nei primi anni Settanta del Cinquecento. I suoi figli maschi furono Egidio che diventerà notaio ed il fratello di quest’ultimo Giovanni,religioso, nipote dell’omonimo aderente ai Cavalieri di Malta (vedi Giovanni De Salvo).

0
0
0
s2sdefault

essere social oggi 

La maggior parte delle persone utilizza i social. E' vero che ci isolano e ci rendono soli ?

Spesso vi sarà capitato di sentirvi dire che l’innovazione tecnologica e i social sono dei mostri da cui provengono tutti i mali della società odierna e un istante dopo la stessa persona ve la ritrovate messa in posa nella vostra bacheca di Facebook, immortalata in un bel selfie, con tanto di geolocalizzazione attivata e citazione celebre estrapolata da Google in didascalia.

0
0
0
s2sdefault