natale

Non avevamo bisogno di luci infestanti, squilli di trombe stonate, abbuffate e sprechi di panettoni, gonfiati dall'ego e impoveriti da canditi poco graditi.

Non avevamo bisogno di superflue smancerie da scartare, tantomeno di sfilate di moda verso gli altarini dell’ipocrisia.

Avevamo bisogno di un giorno che ricordasse alla nostra umanità precaria di non essere tale.

Avevamo bisogno di una festa che ci rendesse tutti un po’ meno arrabbiati, magari in pace con noi stessi e con i nostri fratelli.

Avevamo bisogno di una ricorrenza che c’insegnasse a stropicciare orgoglio e pregiudizio per far spazio nel nostro cuore ad altruismo e perdono.

Un giorno, una festa, un raggio di luce che ci rendesse tutti un po’ più angeli di un inferno che, se contieni tra le mani il calore, inferno poi non è.

Avevamo bisogno del calore di una casa dove consolarci tra perdite e delusioni. Dove ritrovarci con la scusa di un pasto caldo condito dall’affetto, di un abbraccio che ci ristorasse dal freddo delle distanze.

Avevamo bisogno di una parola inaspettata che bussasse alla nostra porta.

Tanti Auguri per un sereno Natale a tutti.

0
0
0
s2sdefault